Pasqua 2018 al Castello



La Pasqua porta con se la primavera, e con lei torna la vita nelle valli del Castello di Petroia.

Gli alberi, che avvolgono le antiche Mura da più di mille anni, rinascono, la fauna torna a popolare i boschi, le bianche mucche chianine iniziano a brucare l’erba nei pascoli.

In questo clima di rinascita il Castello è lieto di accogliervi per trascorrere una Pasqua tra storia, arte e natura, lontano dal caos della città ma perfetto punto di partenza per visitare comodamente i più bei borghi dell’Umbria come Gubbio, Assisi e Perugia.



La cena di Pasqua - Domenica 1 Aprile 2018

Il tortino di fave e pecorino con gamberi al vapore e uova di quaglia

I ravioli di ricotta di capra con demy glace profumata all’arancia

L’agnello giovane al profumo delle colline umbre e salsa al sagrantino

Lo sformato di carciofi e patate


Il semifreddo al torroncino su cioccolato Nero Perugina 70%

Vini bianchi e rossi DOC Umbria



Sabato 31 Marzo - ore 18:00 - Lezione di Cioccolato, speciale uova di Pasqua

Dalla terra della Perugina, Martina e Leonardo, provetti pasticceri con tanta passione per il cibo dei golosi, Vi insegneranno a realizzare in modo semplice e veloce uova di Pasqua di cioccolato e deliziosi cioccolatini ripieni.

Alla fine della lezione il peccato di gola sarà ampiamente perdonato…visto che è sembre buona cosa assaggiare ciò che si cucina!!!

La lezione è gratuita ed aperta a tutti gli ospiti del Castello



Le nostre offerte per la Pasqua


OFFERTA 3 NOTTI:

* Soggiorno con prime colazioni

* Cena di Pasqua di 4 portate (acqua e vino DOC Umbria compresi)

* Lezione gratuita di Cioccolato del 31 Marzo.

* 10% di SCONTO



Tariffe:

totali per 2 persone con prime colazioni e cena di Pasqua

Classic Superior Torre Suite Junior de-luxe De-luxe
OFFERTA 3 NOTTI
459 € invece di 510 540 € invece di 600 621 € invece di 690 621 € invece di 690 684 € invece di 760 756 € invece di 840

* possibilità in molte camere di avere letti aggiunti per bambini e ragazzi.

** il ristorante rimane aperto con menù alla carta le sere del 30, 31 Marzo e 2 Aprile.

*** La tassa di soggiorno la paghiamo noi. Vogliamo accogliere chi viene nelle nostra terra, non imporgli una tassa ingiusta.